Coronavirus: i servizi e la solidarietà dei salesi - Comune di Sala Baganza

archivio notizie - Comune di Sala Baganza

Coronavirus: i servizi e la solidarietà dei salesi

Coronavirus: i servizi e la solidarietà dei salesi

Sono passate diverse settimane dall’inizio dell’emergenza Covid-19, e finalmente stiamo assistendo a un calo significativo del numero di nuovi positivi al virus, segno che tutti i sacrifici che stiamo compiendo per rispettare le ordinanze e i decreti stanno dando i frutti sperati. Il numero di pazienti ricoverati e la situazione generale, tuttavia, ci dicono che è ancora troppo presto per “cantare vittoria”: occorre avere ancora tanta pazienza e fare molta attenzione.


La risposta del territorio di Sala Baganza di fronte a questa crisi continua a essere straordinaria: da un lato le istituzioni e il sistema sanitario e sociale, dall’altro i comportamenti virtuosi dei cittadini, delle imprese e delle realtà commerciali e del mondo del volontariato, hanno creato una rete di intervento e di aiuto che consente alla nostra comunità di reggere l’urto delle conseguenze della pandemia e di ritrovare, pure in questa situazione straordinaria, un equilibrio.


Buono spesa - Grazie al fondo di solidarietà stanziato dal Governo, il nostro Comune ha avuto a disposizione 30.107 euro da utilizzare in solidarietà alimentare a favore di famiglie che hanno risentito di una riduzione del reddito quale effetto dell’emergenza coronavirus. Pedemontana Sociale, con una procedura rapida, ha provveduto a raccogliere le richieste arrivate da un’ampia platea di beneficiari. A Sala Baganza, entro il termine del 15 aprile, sono pervenute 110 domande, e a breve chi ne avrà diritto riceverà il contributo.


Pacchi alimentari - Oltre alla misura del “buono spesa”, le famiglie in difficoltà possono accedere ad altre forme di sostegno consolidate da diversi anni, come i “pacchi alimentari”, gestiti da Azienda Pedemontana Sociale con la fondamentale collaborazione della Banca del Tempo. Pedemontana Sociale sta inoltre raccogliendo le offerte per le “spese sospese”: chiunque può regalare generi alimentari a chi ne ha bisogno. Queste importanti azioni di solidarietà, in queste settimane si sono ulteriormente strutturate con l’aiuto della Parrocchia di Sala Baganza, che da anni gestisce un servizio di distribuzione di pacchi alimentari grazie alla collaborazione della Caritas parrocchiale, in convenzione con la fondazione Banco Alimentare. Tutte queste realtà del nostro paese, coordinate dai Servizi sociali, si sono impegnate per potenziare le loro attività, grazie anche al generoso contributo di molti singoli cittadini e alle donazioni di generi alimentari da parte di associazioni come Il Golf del Ducato, che ha fatto pervenire circa un centinaio di prodotti,  e di esercizi commerciali come la Salumeria Merusi 1876, che sta donando prosciutto crudo affettato alle famiglie in difficoltà. Chi si trovi in situazioni di bisogno può chiamare il numero 0521 331350 (Sportello sociale di Sala Baganza via Del Mulino 1). Per conoscere tutti gli altri servizi messi a disposizione, clicca QUI.


Donazioni - Sono sempre più numerosi i contributi economici da parte delle realtà associative di Sala: questa settimana è la volta dell’Associazione Enigma e del Circolo Vespini a sostegno delle Protezione Civile e delle altre iniziative solidaristiche messe in campo dal Comune e dall’Unione Pedemontana Parmense. È stata inoltre lanciata una raccolta fondi: ogni cittadino, azienda o associazione che potrà e vorrà dare un suo contributo, oltretutto fiscalmente detraibile, potrà versarlo in assoluta sicurezza sul conto corrente aperto presso l’Istituto tesoriere, Cariparma di Parma e Piacenza - Crédit Agricole - codice IBAN IT21C0623065891 000057397319. Per poter usufruire della detrazione sarà necessario indicare nella causale, oltre al codice fiscale di chi effettua il versamento, la dicitura “Emergenza Covid 19”. Per ulteriori informazioni, clicca QUI.


Distribuzione mascherine - Per far fronte alla momentanea carenza di mascherine, la Regione Emilia-Romagna ne ha destinato un quantitativo ai Comuni, in modo che la popolazione ne potesse essere fornita. A Sala Baganza sono arrivate 2.700 mascherine, di cui una parte è stata messa a disposizione dei cittadini nelle attività commerciali, mentre il numero maggiore di questi presidi è in distribuzione presso il camper della Protezione civile di fronte alla Casa della Salute, disponibili in numero massimo di due a persona richiedente. La distribuzione a domicilio è stata attivata attraverso la Protezione civile per le persone anziane sole, per le persone in quarantena, in isolamento o impossibilitate ad uscire, mentre per soggetti fragili seguiti dal servizio sociale la distribuzione avviene attraverso gli operatori stessi del servizio. Le persone over 65 sole e senza una rete familiare sono state contattate dall'URP del Comune ad inizio emergenza coronavirus: coloro che avevano difficoltà e non erano seguiti dai Servizi sociali sono stati segnalati e vengono monitorati giornalmente; agli altri è stato lasciato il numero del Comune da chiamare per ogni necessità, anche, nel caso, per la consegna di mascherine.


Chi avesse ancora bisogno di mascherine può contattare il centralino del Comune 0521 331311.

Si ricorda anche di utilizzare correttamente mascherine e guanti, per evitare che diventino fonte di contagio anziché di protezione: per questo sono stati affissi cartelli esplicativi sulle regole da osservare, che sono state pubblicate anche sul sito (Clicca QUI) e sulla pagina Facebook del Comune.


Formazione digitale - All’interno del progetto regionale “Pane e Internet” è stato avviato un corso gratuito online per affrontare con consapevolezza l’isolamento a causa della pandemia da Covid-19. Il programma prevede ogni settimana due seminari gratuiti da un’ora, per un totale di sei appuntamenti, che si svolgeranno sulla piattaforma Jitsi sempre a partire dalle ore 18. Per le modalità di partecipazione e per verificare il programma delle lezioni si rimanda a questo LINK.

Il primo appuntamento si è svolto mercoledì 15 aprile e ha trattato il tema Coronavirus e Fake News. Informarsi correttamente su web e social media durante la quarantena”.


25 Aprile - In preparazione alle celebrazioni della Festa della Liberazione, sul sito del Comune di Sala Baganza sono state inaugurate due nuove sezioni in continuo aggiornamento: Vite resistenti, che raccoglie una serie di interviste, messe a disposizione dall’Istituto Storico della Resistenza di Parma, a partigiani parmensi e a testimoni dell’epoca; e “Letture resistenti”, che invece raccoglie i liberi contributi di ogni cittadino: chi vuole partecipare, può mandare la lettura di un racconto, di una poesia, di una riflessione a tema resistenziale, scrivendo una mail all’indirizzo dell’ANPI di Sala Baganza: anpisalabaganza@gmail.com. In occasione del 25 Aprile, poi, sono previste ulteriori iniziative virtuali.


Consigli di lettura – Per chi volesse approfittare di EmiLib, il servizio di prestito bibliografico digitale messo a punto dalla Regione Emilia-Romagna: sul sito del Comune è possibile trovare una serie di brevissime “schede-libro” e qualche stimolante suggerimento. Per iscriverti e accedere a EmiLib, clicca QUI.


Proseguono poi i servizi già avviati nelle scorse settimane: quello della consegna della spesa e dei farmaci a domicilio attivato dall’Azienda pedemontana sociale e la consegna della spesa organizzata dai nostri esercizi commerciali (Clicca QUI), il monitoraggio delle persone più fragili predisposto dagli assistenti sociali del territorio, la consulenza telefonica per mamme e papà in difficoltà allestito dal Centro per le Famiglie del Distretto Sud Est, il supporto psicologico specializzato (Pronto Psy con gli psicologi del Sipem e SOS Emilia-Romagna-Psicologia dell'emergenza, che operano in convenzione con l’Unione Pedemontana Parmense e l’Azienda Usl) e i progetti a distanza per disabili, famiglie e neomamme dell’Azienda pedemontana sociale. Per avere ulteriori informazioni e accedere a tutti questi servizi messi a disposizione da Pedemontana Sociale, clicca QUI.


#RestiamoUniti e #RestiamoaCasa. E #ForzaSala!


Pubblicato il 
Aggiornato il