Coronavirus: i servizi attivati per chi è in difficoltà - Comune di Sala Baganza

archivio notizie - Comune di Sala Baganza

Coronavirus: i servizi attivati per chi è in difficoltà

Coronavirus: i servizi attivati per chi è in difficoltà

In questi giorni stiamo affrontando un’emergenza mai sperimentata prima e sempre di più ci accorgiamo quanto sia importante affrontarla insieme, collaborando.

Sala Baganza sta dando un meraviglioso esempio di comunità, ce ne accorgiamo tutti i giorni attraverso i comportamenti virtuosi dei singoli cittadini e attraverso il grande sforzo comune e l’impegno solidale delle istituzioni, delle associazioni di volontariato, dei presidi sanitari e sociali, dei professionisti, delle attività commerciali: tutte queste iniziative rispondono a una situazione difficile, ma sono contemporaneamente il segnale di una comunità viva, unita che sta già avviando la propria ripresa.

 

Volontariato al servizio dell’emergenza
Alla Casa della Salute continua il prezioso lavoro dei volontari, coordinato dalla Protezione civile, insieme all’AVIS e all’Associazione Enigma, che ha consentito di allestire un triage per organizzare al meglio il ritiro delle ricette.
A questo proposito, si ricorda che per richieste di ricette e prescrizioni per le quali non è necessario parlare direttamente con il medico di base, è possibile utilizzare la seguente casella di posta elettronica s.m.salabaganza@gmail.com e che è possibile attivare il fascicolo sanitario elettronico per sé e i propri cari anche via mail, contattando l'ufficio multifunzione del Comune che vi guiderà nelle operazioni necessarie per l’attivazione (0521.331311/320 - urp@comune.sala-baganza.pr.it).

 

Consegna farmaci a domicilio

L’Azienda Pedemontana Sociale ha attivato il servizio di consegna farmaci e spesa per anziani e persone sole in difficoltà, oltre che aver mantenuto in essere i servizi domiciliari indifferibili, garantendo così l’assistenza a tutti, soprattutto ai cittadini con maggiori fragilità. (Link al servizio)

 

Servizio di spesa a domicilio

Molti commercianti del nostro Comune, in una vera e propria gara di solidarietà, si sono resi disponibili a garantire una consegna a domicilio dei loro prodotti, non solo gli esercizi commerciali che vendono generi di prima necessità (forni, alimentari), ma anche quelle attività che contribuiscono a farci sentire meno soli e a mantenere il più possibile una situazione di “normalità” (pizzerie, gastronomie, gelaterie, i banchi del mercato settimanale di “Campagna amica”).

Qui il link

Anche la Croce Rossa Italiana ha allestito un servizio di consegna farmaci e spesa a domicilio attivo su tutto il territorio provinciale attivo 7 giorni su 7, 24 ore su 24 (tel. 800 065510).


Segnalazione di situazioni di difficoltà

Si ricorda che si possono comunicare, allo sportello multifunzione del Comune (tel. 0521 331311), eventuali casi di persone anziane che non hanno la possibilità di recuperare informazioni attraverso i canali internet e i social network, rischiando così di non conoscere gli aiuti e le iniziative di cui potrebbero aver bisogno


Supporto psicologico
Attraverso la collaborazione con associazioni di psicologi specializzati in emergenza, convenzionati con l’Unione Pedemontana Parmense, sono stati attivati due servizi di supporto telefonico per affrontare le difficili condizioni della quarantena e dell’impossibilità di uscire di casa. Il primo è “PRONTO PSY” con il Sipem SOS Emilia-Romagna. Per usufruirne, occorre inviare una mail a info@sipem-er.it e indicare un proprio recapito telefonico per essere chiamati.
Il secondo con i professionisti dell’EPE (Equipe Psicosociale per le Emergenze), disponibili al numero 339 4033298, via Whatsapp o SMS, oppure via mail all'indirizzo epeparma@libero.it.


LUCE, ACQUA e GAS: bloccati i distacchi per morosità
Informiamo i cittadini che l'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) ha deciso di bloccare fino al 3 aprile i distacchi di acqua luce e gas per morosità e le forniture interrotte dal 10 marzo dovranno essere ripristinate.

Sanificazione strade
L’Amministrazione comunica infine che l’Istituto Superiore della Sanità ha precisato che non risultano rischi di trasmissione del virus COVID-19 derivanti dalle superfici stradali, quindi non è necessaria la sanificazione delle strade, senza considerare i danni collaterali ipotizzabili all’ambiente e alle persone.  Si è quindi ritenuto di procedere con l’ordinaria pulizia programmata, ma senza interventi di sanificazione.
 

 

Misure di prevenzione e profilassi

Misure di prevenzione e profilassi sono state prese per aiutare tutti ad applicare al meglio le prescrizioni dei Decreti emanati dal Consiglio dei Ministri, al fine di evitare affollamenti di persone e quindi di limitare il diffondersi del contagio: nelle farmacie e nelle attività commerciali alimentari la cui apertura rimane garantita, l’entrata è regolamentata mantenendo una distanza di sicurezza di almeno un metro e mezzo fra le persone; al mercato settimanale saranno presenti solo i banchi di generi alimentari e l’area mercatale è stata riorganizzata, la Rocca Sanvitale e la Biblioteca sono chiuse al pubblico, sono stati sospesi tutti gli eventi culturali e sportivi, l’accesso agli uffici comunali avverrà solo su appuntamento e solo per urgenze e necessità inderogabili, il Parco della Felicità dovrà rimanere chiuso e così anche alla Casa dell’acqua al momento è stata interrotta l’erogazione. Rimane aperto, invece, il Giardino farnesiano, in quanto ha una superficie tale da consentirne una fruizione in sicurezza e permettere così di uscire da casa senza alcun rischio.

 

Riduzione e sospensione delle rette dei servizi educativi

La Giunta dell’Unione Pedemontana Parmense ha deciso di ridurre e sospendere a partire da marzo le rette degli asili nido, degli spazi bimbi e delle scuole dell’infanzia, mentre per quanto riguarda la refezione e il trasporto scolastico non saranno addebitati i periodi in cui non è stato erogato il servizio. ulteriori dettagli

 

Cautela, state in casa e “andrà tutto bene”

Al momento la situazione nel nostro Comune, stando ai dati forniti dalle autorità sanitarie, è di sei persone dichiarate positive, ma sappiamo perfettamente come questo virus manifesti la sua presenza anche in portatori asintomatici o con lievi sintomi. Occorre così che tutti osservino le regole igieniche stabilite nei Decreti e dettate dalle commissioni di esperti e specialisti, proprio per evitare una diffusione esponenziale del virus: è solo così che potremo tornare prima alla normalità, frequentare di nuovo gli spazi comuni, socializzare, stare insieme. Abbiamo tutti un gran desiderio di ricominciare, non vediamo l’ora: anche perché Sala Baganza ha tantissime energie e tantissima ricchezza da condividere.


Pubblicato il 
Aggiornato il