Sala Baganza: 123 eventi per 148 giorni - Comune di Sala Baganza

archivio notizie - Comune di Sala Baganza

Sala Baganza: 123 eventi per 148 giorni

Sala Baganza: 123 eventi per 148 giorni

Sala Baganza: 123 eventi per 148 giorni

Sala Baganza: 123 eventi per 148 giorni

Presentata la guida della Pro Loco con tutti gli appuntamenti di quest’anno. Un calendario ricco di spettacoli, feste, concerti, sagre ed eventi sportivi, organizzati dalle associazioni con il sostegno dell’Amministrazione

Sala Baganza, vietato annoiarsi. Il calendario degli eventi 2018 propone ben 123 tra spettacoli, tornei sportivi, sagre, festival e concerti, con tante conferme e diverse “new entry” per tutti i gusti. Un calendario dato alle stampe nell’ormai tradizionale libricino messo insieme con certosina pazienza dalla Pro Loco di Sala Baganza, nel quale si possono trovare anche diverse informazioni utili: dal “Dove dormire” al “Dove mangiare”, passando per i numeri di telefono da chiamare in caso di necessità ai riferimenti di tutte le associazioni. E per chi volesse cimentarsi ai fornelli, c’è pure una ricetta tipica del territorio per preparare gli gnocchi di patate.

«Quello fatto dalla Pro Loco è un lavoro complesso – ha sottolineato il sindaco Aldo Spina durante la presentazione della guida che si è svolta giovedì 15 marzo in Rocca –: il raccogliere in un’unica pubblicazione, chiara e sintetica, tutti gli eventi che le associazioni salesi riescono a mettere in campo è un impegno incredibile. Un calendario che anno dopo anno cresce, perché alle iniziative già consolidate se ne aggiungono altre».

«Quest’anno c’è un appuntamento ogni tre giorni. E non finisce qui, perché altre manifestazioni si aggiungeranno a quelle contenute nella guida, che sono ancora in fase di organizzazione», ha osservato il presidente e anima della Pro Loco Aldo Stocchi. «Se si lavora insieme i risultati arrivano e della vitalità di Sala Baganza se ne stanno accorgendo un po’ tutti – ha aggiunto –. Merito delle associazioni che anno dopo anno danno il loro contributo per accogliere il turista nel miglior modo possibile, un modo “familiare”, tant’è che tornare a Sala Baganza è un po’ come tornare a far visita ai parenti». Il presidente ha illustrato mese per mese gli eventi principali, soffermandosi sul Festival della Malvasia, che si svolgerà sabato 20 e domenica 21 maggio e che quest’anno sarà intitolato “Tra mito e scienza”, con espositori provenienti da Moneomvasia, la regione della Grecia che ha dato i natali alla malvasia, ma anche Croazia, Francia e Spagna, oltre naturalmente ai produttori di Parma e Piacenza. Ci saranno poi convegni con ospiti del calibro di Piergiorgio Odifreddi e tanti altri, che per il momento non vengono svelati per non rovinare la sorpresa. Altro appuntamento internazionale, sarà il Torneo di Baseball Trofeo “Ermes Fontana”, nel primo weekend di agosto.

«La grande qualità delle proposte è il frutto di un grosso sforzo – ha osservato il vicesindaco e assessore alla Cultura, Sport e Associazionismo Giovanni Ronchini –. La piazza, il Giardino Farnesiano, la Rocca e più in generale tutto il centro del paese, svolgono un ruolo catalizzatore, perché vorremmo che diventassero sempre di più luoghi di aggregazione e di cultura. Il calendario che presentiamo oggi dimostra che qui c’è un tessuto sociale estremamente ricco, che è uno degli elementi di forza di questa comunità».

Una ricchezza che va a braccetto con un’alta qualità della vita, ha aggiunto l’assessore al Turismo e al Commercio Cristina Merusi, «valori che non si possono calcolare con il PIL. Per questo ringrazio tutte le associazioni e i volontari che con passione e competenza permettono tutto questo. Senza di loro non si potrebbe fare nulla». L’ultima a prendere la parola è stata Patrizia Ronchini dello IAT di Sala Baganza, che ha ricordato come, con la riapertura a fine novembre della Sala d’Ercole e della Cappella Palatina all’interno della Rocca Sanvitale, sia stato subito registrato un aumento di pubblico. «Altro boom l’hanno fatto i corsi di fumetti – ha aggiunto Ronchini – oltre alla caccia al tesoro e alle visite guidate con attori che impersonano i personaggi storici in costume d’epoca». Per quest’anno sono già arrivate diverse prenotazioni di turisti stranieri, anche giapponesi. E Sala Baganza accoglierà tutti a braccia aperte. Come sempre.


Pubblicato il 
Aggiornato il