Open      

CHELYS MONS - Gli ultimi uomini liberi

Martedì 7 maggio alle  ore 17:00 presso il circolo “Ivo Vespini” di piazza Gramsci si terrà la presentazione del libro “CHELYS MONS - Gli ultimi uomini liberi” (Editore: Monte Università Parma - Anno edizione: 2018).

Il libro - ambientato nel primo secolo del primo millennio -  racconta di avvenimenti che si svolgono nella nostra montagna, in particolare le valli attorno al Monte Caio (chelys, testuggine, in latino) dove erano insediate popolazioni longobarde. Si tratta di un romanzo storico, ineccepibilmente documentato, che ripercorre una particolare storia della cruente lotta per le investiture.

Una traccia del libro: “Un suono cupo e distante ammutolì di colpo il vociare chiassoso degli uccelli, sovrastò ogni altro rumore nella valle. Presto ci si accorse che si trattava del rombo tonante degli zoccoli di cavalli lanciati al galoppo. Gli occhi sbarrati dei villici subito a cercare quelli degli altri borghigiani per avere conferma del proprio sconcerto, della paura che già faceva trattenere il respiro. Il terrore si fece strada tra i monti risalendoli in fretta come una serpe venefica. Quei rudi montanari delle corti vescovili non potevano certo immaginarsi che la lotta per le investiture, tra papa e imperatore, stava per abbattersi anche su di loro, sui borghi abbarbicati a quei monti ancora incappucciati di neve, tra il Caio e il Navert; apparentemente dimenticati da tutti. Era la primavera del 1076 e niente sarebbe più stato come prima.”

Alla presentazione del libro sarà presente l’autore GIULIANO SERIOLI.

L'evento è proposto da Banca del Tempo e Comune di Sala Baganza e fa parte della rassegna "I martedì di lettura" che andrà da maggio a ottobre 2019. La rassegna "I martedì di lettura" è alla sua prima edizione e segue il successo dell'iniziativa "I martedì in musica" proposti sempre da Banca del tempo e Comune di Sala Baganza.

Ingresso libero.

  • categoria: Incontri
  • quando: martedì 07 maggio 2019
ALLEGATI
La locandina dell'evento Formato pdf Scarica il documento - formato pdf - 602 Kb
Pubblicato il giovedì 2 maggio 2019
Aggiornato il giovedì 2 maggio 2019