Open      

Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT) - Testamento Biologico

Area / Unità : Amministrativa / Stato civile
Cos'è: In data 16 gennaio è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 12/2018 la legge 219/2017 recante "Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento" la cui entrata in vigore è stata il 31 gennaio 2018, comunemente chiamata legge sul testamento biologico.
Ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, in previsione di un'eventuale futura incapacità di autodeterminarsi e dopo avere acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte, può , attraverso le DAT, esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari. Indica altresì una persona di sua fiducia, che ne faccia le veci e la rappresenti nelle relazioni con il medico e con le strutture sanitarie.
Ha, inoltre, il diritto di revocarle in qualsiasi momento.
A chi è destinato: Ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di volere.
Modalità di Attivazione: A domanda
Come si richiede : Le DAT devono essere redatte per atto pubblico (atto redatto da un notaio) o per scrittura privata autenticata ovvero per scrittura privata consegnata personalmente dal disponente presso l'ufficio dello stato civile del comune di residenza del disponente medesimo, che provvede all'annotazione in apposito registro.
La DAT può essere consegnata presso le strutture sanitarie, qualora la Regione di residenza ne regolamenti la raccolta.
Dove rivolgersi: Presso l'Ufficio di Stato Civile durante l'apertura al pubblico dal lunedì al venerdì, dalle 8.00 alle 13.00; il giovedì dalle 8.00 alle 16.00; il sabato dalla 09.00 alle 12.00.
Riferimenti legislativi (Normativa): Legge 22 dicembre n. 219
Note: Il cittadino residente può depositare le DAT all'ufficio di stato civile in orario di apertura al pubblico.
L’ufficio di Stato Civile è legittimato a ricevere esclusivamente le DAT consegnate personalmente dal disponente residente nel Comune di Sala Baganza recante la sua firma autografa. L’Ufficio non è legittimato a ricevere le DAT recate da disponenti non residenti..
L’Ufficiale non partecipa alla redazione della disposizione né fornisce informazioni o avvisi in merito al contenuto della stessa dovendosi limi tare a verificare i presupposti della consegna – con particolare riguardo all’identità ed alla residenza del consegnante nel comune – e a riceverla;.
Il cittadino residente in Sala Baganza depositerà una busta chiusa contenente al suo interno apposita dichiarazione riportante:.
• i dati del soggetto interessato/dichiarante;.
• la propria volontà in merito ai trattamenti sanitari;.
• i dati del fiduciario..
• dichiarazione DAT (in allegato due esempi).
Sulla busta devono essere riportati:.
• la dicitura "disposizioni anticipate di trattamento (DAT) di _______________;.
• i dati (nome, cognome, luogo e data di nascita e residenza) del dichiarante;.
• i dati del fiduciario;.
Le DAT vengono conservate a cura del Comune ed il nominativo dell'interessato/dichiarante del cui testamento trattasi viene iscritto in apposito registro informatico e cartaceo, che tuttavia non è collegato ad alcun fascicolo elettronico sanitario. Allo stato attuale il Registro non è pubblico: si attendono i decreti previsti dalla legge per collegare i Comuni al Servizio sanitario nazionale. Potranno prendere visione delle informazioni in esso contenute solo il dichiarante e (se indicati da lui nelle Dat) il medico di famiglia ed i sanitari che lo avranno in cura, il fiduciario e il supplente del fiduciario, se nominati, il notaio che ha redatto l'atto, gli eredi del dichiarante, se espressamente individuati, secondo le modalità dell'accesso agli atti. All'interessato/dichiarante viene rilasciata apposita ricevuta, con l’indicazione dei dati anagrafici dello stesso, data, timbro e firma dell’ufficio; tale ricevuta potrà essere apposta anche sulla copia della DAT eventualmente presentata dal disponente ed allo stesso riconsegnata trattenendo l’originale..
In caso di decesso del fiduciario o del venire meno del rapporto di fiducia con lo stesso è facoltà dell'interessato/dichiarante chiedere il ritiro della busta e/o provvedere del caso alla sua sostituzione.
Per le ulteriori informazioni e modalità di compilazione è possibile rivolgersi alle diverse associazioni presenti sul territorio nazionale.
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott.ssa Renata Greco - Segretario comunale
  • Telefono: 0521331301
  • Fax: 0521834812
  • Email: segretario@comune.sala-baganza.pr.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: : possono attivare il potere sostitutivo i cittadini che hanno presentato istanza quando, essendo scaduti i termini per la conclusione del relativo procedimento, il Responsabile dello stesso non ha ancora emanato il provvedimento finale; la richiesta di attivazione del potere sostitutivo può essere presentata al Segretario comunale.
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria e competente all'adozione del provvedimento finale : Stato civile
  • Responsabile dell'ufficio: Roberta Favilli
  • Telefono: 0521 331314
  • Email: protocollo@postacert.comune.sala-baganza.pr.it
Pubblicato il lunedì 12 febbraio 2018
Aggiornato il giovedì 29 marzo 2018