Elezioni dei rappresentanti del Parlamento Europeo del 26 Maggio 2019 - Comune di Sala Baganza

CITTADINI E IMPRESE | Elettorale | Elezioni dei rappresentanti del Parlamento Europeo del 26 Maggio 2019 - Comune di Sala Baganza

Elezioni dei rappresentanti del Parlamento Europeo del 26 Maggio 2019

RISULTATI:


Risultati Sala Baganza: sezioni scrutinate 4 su 4: clicca qui
Preferenze sezione per sezione a Sala Baganza: clicca qui
 

Riusultati in tempo reale sul sito della Prefettura di Parma --> dati nazionali clicca qui   / dati provinciali --> clicca qui




AFFLUENZE E RISULTATI IN TEMPO REALE:
Affluenza totale ore 12 : votanti 908 ( 21,1 % )  - Affluenza per singole sezioni (clicca qui)

Affluenza ore 19: votanti 2153 (50 %) - Affluenza per singole sezioni (clicca qui)

Affluenza ore 23: votanti 2770 (64,3 %) - Affluenza per singole sezioni (clicca qui)

 

 

Domenica 26 MAGGIO 2019 è fissata la prossima elezione del Parlamento Europeo.

Le operazioni di voto si svolgeranno domenica 26 maggio, dalle ore 7:00 alle ore 23:00.

Per poter esprimere il proprio voto occorre presentarsi presso la sezione elettorale di iscrizione muniti di tessera elettorale personale e di carta d’identità o altro documento di riconoscimento rilasciato dalla Pubblica Amministrazione (es. patente, passaporto).


VEDI ANCHE:

 




PERCHE' SI VOTA?


Si vota per eleggere i deputati che andranno a comporre il Parlamento europeo per i prossimi cinque anni e rappresenteranno gli interessi dei cittadini dell'Unione europea. Il 7 febbraio 2018 il Parlamento ha votato a favore di una riduzione del numero dei suoi seggi, che passerebbe da 751 a 705 dopo l'uscita del Regno Unito dall'UE (marzo 2019). 
Il numero dei deputati di uno stato membro è calcolato in base alla sua popolazione; tuttavia si va da un minimo di 6 (Cipro, Estonia, Lussemburgo e Malta) a un massimo di 96 deputati (Germania) per ciascuno stato.

I risultati elettorali influenzeranno anche l'elezione del Presidente della Commissione europea: è la procedura del "candidato principale" (Spitzenkandidat). Per la prima volta nel 2014 i partiti politici europei hanno nominato i propri candidati alla presidenza della CE, al fine di rafforzare la legittimità politica sia del Parlamento che della Commissione. Il Parlamento ha avvertito di essere pronto a respingere qualsiasi candidato, nella procedura d'investitura del Presidente della Commissione, che non sia stato nominato  di un partito politico europeo in vista delle elezioni europee del 2019.

Si vota per influenzare le decisioni che riguardano la propria vita e quella di 505 milioni di cittadini, e incidere sul futuro dell'Unione europea anche per le generazioni che verranno. Il Parlamento europeo stabilisce leggi che riguardano tutti e che vengono recepite nella legislazione nazionale, e decide su come verranno spesi i soldi dell'Unione europea (che sono i soldi dei cittadini europei).

Il Parlamento europeo legifera su materie che toccano la nostra vita di tutti i giorni, come: agricoltura e pesca, sviluppo regionale, protezione dei consumatori e sicurezza alimentare, trasporti, ambiente ed energia, salute, cultura, istruzione e formazione, commercio, concorrenza, ricerca e innovazione.Il Parlamento europeo è in prima fila nella difesa dei diritti umani nel mondo.



LA PROPAGANDA ELETTORALE (NORMATIVA E SPAZI DI AFFISSIONE)
 

Le norme che regolano la propaganda elettorale per le elezioni politiche sono le seguenti: legge 04 aprile 1956, n. 212 (norme per la disciplina della propaganda elettorale); gli artt. 1, 6, 17, 18, 19 e 20 della legge 10 dicembre 1993, n. 515 (disciplina delle campagne elettorali per le elezioni politiche); legge 22 febbraio 2000 n. 28 (disposizioni per la parità di accesso ai mezzi di informazione durante le campagne elettorali e per la comunicazione politica).
Con Legge 27/12/2013, n. 147 (legge di stabilità 2014) è stata modificata la legge 04 aprile 1956, n. 212 eliminando la propaganda elettorale indiretta (propaganda effettuata dai cosidetti "fiancheggiatori") e riducendo il numero degli spazi destinati alla propaganda elettorale diretta, spettanti alle liste che partecipano alle consultazioni. 

Tali norme sottopongono a particolari procedure e limiti le varie forme di comunicazione politica e decorrono a far data:

  • dalla data di convocazione dei comizi elettorali 

- per il divieto per le Amministrazioni di svolgere attività di comunicazione, 
- per l'applicazione delle norme relative alla comunicazione politica radiotelevisiva, per i messaggi di propaganda e pubblicità su quotidiani e periodici;

  • dal 30° giorno antecedente le elezioni con la regolamentazione delle altre forme di propaganda (fissa, mobile, luminosa)
    Chiunque viola le norme sulla propaganda è soggetto a sanzioni amministrative.





Per informazioni:

Ufficio Elettorale
via Vittorio Emanuele II, n.34
Telefono: 0521 331315  Fax: 0521 834812
E-mail: c.conti@comune.sala-baganza.pr.it
Orario: lunedì, martedì, mercoledì, venerdì 8:00-13:00; giovedì 8:00-16:00, sabato 9:00-12:00

 

 

 

Pubblicato il 
Aggiornato il