Referendum popolare confermativo del 29 marzo 2020 - Comune di Sala Baganza

CITTADINI E IMPRESE | Elettorale | Referendum popolare confermativo del 29 marzo 2020 - Comune di Sala Baganza

Referendum popolare confermativo del 29 marzo 2020

QUANDO SI VOTA

Domenica 29 marzo 2020 è indetto il referendum popolare confermativo avente il seguente quesito:

 

«Approvate il testo della legge costituzionale concernente "Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari", approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - Serie generale - n. 240 del 12 ottobre 2019?».

-> Modifica agli aricoli 56, 57 e 59

 

 


Hanno il diritto di voto:

Tutti i cittadini di nazionalità italiana, iscritti nelle liste elettorali del Comune di Sala Baganza, che avranno compiuto il 18° anno di età il giorno della votazione (i nati al 26 gennaio 2002 incluso);

Cittadini italiani residenti all'estero AIRE:

Elezioni politiche e/o referendarie, il voto dei cittadini italiani residenti all'estero (AIRE) viene espresso per corrispondenza. In tale ipotesi, entro 18 giorni prima della data stabilita delle elezioni, l'uffici consolari inviano a tutti gli elettori residenti all’estero iscritti all'AIRE un plico contenente: il certificato elettorale, la scheda (se elettori della sola Camera o referendum) o le schede elettorali (se elettori di Camera e Senato perché ultraventicinquenni), una busta piccola, una busta già affrancata recante l´indirizzo dell´Ufficio consolare competente, le liste dei candidati nella ripartizione geografica d´appartenenza (le ripartizioni sono: Europa; America Meridionale; America Settentrionale e Centrale; Africa, Asia, Oceania e Antartide), un foglio esplicativo delle modalità di voto e il testo della Legge n. 459/2001. Dopodiché l'elettore stacca dal certificato elettorale il tagliando comprovante l´esercizio del diritto di voto e spedisce il tutto all'Ufficio consolare competente entro 10 giorni prima della data delle elezioni. Gli elettori residenti all’estero che, quattordici giorni prima della data delle votazioni in Italia, non avessero ricevuto al proprio domicilio estero il plico contenente la documentazione elettorale di cui sopra, possono farne richiesta presentandosi personalmente al proprio Consolato di appartenenza.

In alternativa a quanto sopra, l´elettore residente all´estero può optare per l'esercizio del diritto di voto in Italia (Parlamento Europeo/politiche/referendum), rientrando sul territorio nazionale. Nel caso sperifico l'elettore che intenda rientrare in Italia per votare al Referndum dovrà darne comunicazione scritta al proprio Ufficio consolare entro l'8 febbraio 2020 (vedere modulo a lato).

Italiani temporaneamente all'estero:

I cittadini italiani temporaneamente all'estero per motivi di lavoro, studio, o cure mediche per almeno 3 mesi (non AIRE) possono esercitare l'esercizio dell'opzione di voto all'estero facendo pervenire al Sindaco del Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti il modulo apposito (vedi a lato).

Il modulo può pervenire entro l'8 febbraio 2020 (termine non tassativo) per fax (0521.834812), pec protocollo@postacert.comune.sala-baganza.pr.it o posta ordinaria.



 

APERTURE STRAORDINARIE UFFICIO ELETTORALE

Da venerdì 27 marzo 2020 l’ufficio Elettorale del Comune osserverà orari prolungati e continuati:

venerdì 27 marzo dalle 8:00 alle 18:00

sabato 28 marzo dalle 9:00 alle 18:00

domenica 29 marzo dalle 7:00 alle 23:00.

 


Tessera elettorale

Gli elettori sono invitati a voler verificare sin d’ora se sono in possesso di tale documento. In caso di smarrimento o di esaurimento degli spazi disponibili per l'apposizione del timbro che attesta il voto, possono richiedere subito il rilascio di una nuova tessera o di un duplicato all’Ufficio Relazioni con il pubblico.

Orari di apertura al pubblico:

lunedì, martedì, mercoledì, venerdì dalle 8:00 alle 13:00
giovedì dalle 8:00 alle 16:00

sabato dalle 9:00 alle 12:00
 



VOTO DOMICILIARE

In occasione di elezioni e referendum, le persone che per gravi malattie dipendono da apparecchi elettromedicali o con infermità tali da rendere impossibile l'allontanamento dalla propria abitazione, anche con l’ausilio dei servizi di trasporto messi a disposizione dal Comune, (cioè siano “intrasportabili”), possono presentare richiesta per effettuare il voto a domicilio.

Per maggiori informazioni --> clicca qui



VOTO ASSISTITO

Le persone che soffrono di gravi deficit visivi o sono impossibilitate a usare le mani e non sono dunque in grado di votare autonomamente, possono chiedere di essere accompagnate in cabina elettorale da una persona di fiducia.
Per esercitare questo diritto, i cittadini “fisicamente impediti al voto” devono rivolgersi ai Servizi di Igiene Pubblica dell’Azienda USL e richiedere il certificato gratuito che attesti questa condizione. Il certificato andrà presentato al Presidente di seggio il giorno della votazione. E’ bene anche sapere che, per evitare di ripetere questa procedura ad ogni elezione, è possibile presentare il certificato, insieme alla tessera elettorale, all’Ufficio elettorale del Comune di residenza, dove con un apposito timbro sulla tessera verrà formalmente riconosciuto il diritto di voto assistito anche per le successive votazioni.

I medici dei Servizi di Igiene Pubblica dell’Azienda USL saranno a disposizione dei cittadini per il rilascio del certificato -> vedi orari e giorni di apertura per ilascio certificazioni agli elettori fisicamente impediti al voto

 


TRASPORTO AL SEGGIO DI PERSONE ANZIANE E/O NON DEAMBULANTI:
Il Comune di Sala Baganza, ai sensi dell'articolo 29 della Legge 104 del 5 febbraio 1992, organizza, in collaborazione con l’Auser, un servizio di trasporto gratuito per persone con problemi di deambulazione che non sono in grado di raggiungere autonomamente il seggio elettorale. 
Orari e modalità per concordare il servizio verranno resi noti in seguito.



 

 

 

Pubblicato il 
Aggiornato il 

Referendum popolare confermativo del 29 marzo 2020